fbpx
ANALISI DI LABORATORIO

ANALISI DI LABORATORIO

 

ANALISI DI LABORATORIO -  IL BRACCIO SCIENTIFICO DELLA SICUREZZA

Tutte le Imprese del settore agro-alimentare devono seguire un protocollo di analisi nell’ambito della loro attività. La tipologia, la frequenza ed il numero di campioni da analizzare, però, varia moltissimo in base al tipo di lavorazione e allo scopo per cui questi controlli vengono eseguiti.

 

bioluminometro1. Bioluminometro real time
Con questo strumento siamo in grado di verificare in tempo reale il grado di pulizia delle superfici. E’ molto versatile ed è utile anche nelle aziende non alimentari per controllare l’efficacia delle sanificazioni svolte. Si rileva il nucleotide ATP (adenosin-trifosfato), presente in tutte le cellule vive (animali, vegetali, batteriche, nei lieviti e nelle muffe).

2. Datalogger F0 e curve di riscaldamento
Pastorizzare o sterilizzare i prodotti confezionati in vaso è il sistema più efficace per ottenere una lunga conservazione. A volte è difficile identificare i parametri tempo e temperatura necessari per garantire il grado di sicurezza dovuto e salvaguardare allo stesso tempo le caratteristiche del prodotto (colore, consistenza ecc). Monitorando le curve di riscaldamento con appositi datalogger possiamo invece standardizzare e ottimizzare il processo. 

3. %TPM verifica qualità olio di frittura
Durante la cottura l’olio subisce progressivamente una serie di alterazioni chimiche che portano alla formazione di sostanze polari: questi composti sono tossici per l’uomo ed il limite massimo consentito è di 25%. Colore, aspetto e densità non sono parametri oggettivi e quindi un controllo strumentale delle %TPM consente di rispettare i criteri di sicurezza e al tempo stesso ottimizzare consumi evitando sprechi.

laboratorio tamponi superficie4. Tamponi di Superficie
Il tampone di superficie è un’altra delle analisi comunemente svolte. Solitamente si eseguono per verificare lo stato di igiene delle superfici di ambienti ed attrezzature. Affettatrici, taglieri o tritacarne spesso si rivelano superfici “difficili” e sono un buon parametro di valutazione. In questo modo si verifica l’efficacia delle procedure di pulizia adottate in azienda, e quindi si valuta il buon andamento del Piano di Autocontrollo. 

analisi microbiologia5. Analisi chimico-microbiologiche su matrici alimentari.
I Regolamenti CE 852/04 e 2073/05 prevedono questi controlli per avvalorare le procedure di corretta prassi igienica descritte ed adottate nei Piani di Autocontrollo. In questo ambito quindi le analisi servono per dimostrare che il prodotto viene lavorato in modo corretto, a garanzia della filiera e del consumatore.

analisi shelf life6. Studi di Shelf-life.
Nella messa a punto di un prodotto alimentare è necessario stabilire la data di massimo consumo previsto. Per fare questo, oltre ad uno studio approfondito dei dati già a disposizione per la tipologia di prodotto, è utile (e talvolta necessario) eseguire delle analisi sull’alimento. L’unione di questi dati, permette al Produttore di indicare con precisione il tempo di “vita sullo scaffale” da riportare in etichetta.

analisi potabilità acqua7. Analisi sui parametri di potabilità dell’acqua.
Il D.Lgs. 18/23 stabilisce i criteri per la verifica della qualità delle acque destinate al consumo umano. Sulla base della struttura e del lavoro svolto sarà quindi possibile pianificare un controllo periodico su campioni di acqua, così da rispettare gli obblighi di legge e tutelare la salute dei consumatori.

analisi legionella8. Ricerca e controllo della Legionella.
Le legionelle si sviluppano in presenza di acqua. In natura si trovano ad esempio nei laghi, o nelle sorgenti termali, ma è molto diffusa la contaminazione di sistemi come le reti di distribuzione dell’acqua potabile,  impianti di condizionamento, piscine, fontane decorative, ecc. In questo modo la Legionella può contagiare l’uomo provocando la Legionellosi, o Malattia del Legionario, con esiti anche fatali se non correttamente identificata e trattata.
Dove e come si applica la Valutazione del Rischio da Legionella.

Tutte le analisi vengono eseguite con strumentazione certificata e dove necessario in collaborazione con Laboratori Analisi accreditati ed iscritti nell’elenco degli autorizzati dalla Regione Marche per l’esecuzione delle analisi di autocontrollo.

Top